Newsletter marzo 2013

Riprende proprio in occasione dell’8 marzo questa nostra newsletter, sospesa nei mesi scorsi in rispetto ai vincoli della comunicazione elettorale. In questo numero “speciale” abbiamo voluto raccogliere gli appuntamenti, di celebrazione o di riflessione, promossi e organizzati in Veneto per la giornata internazionale della donna.

Davvero numerose le segnalazioni arrivateci dalla nostra rete delle Pari opportunità: un patrimonio di impegno ed energie dedicati ai diritti delle donne e alla promozione delle pari opportunità, un segnale molto positivo di lavoro condiviso e di presenza diffusa sul territorio, di attenzione a questi importanti temi e, perché no, una testimonianza di cambiamento culturale. Anche per questo ci fa particolarmente piacere darne notizia e mettere a disposizione della loro più ampia diffusione questo nostro strumento.

È giusto, come sempre si fa quando il calendario arriva all’8 marzo, celebrare le conquiste politiche, economiche, sociali delle donne; ma non possiamo non continuare a tenere desta - e a chiedere di tenere desta – l’attenzione sui calpestati diritti delle donne, sulle mancate pari opportunità e sulle problematiche ancora purtroppo presenti nella vita quotidiana di tante, di qualsiasi Paese esse siano. Restano infatti sempre troppi i casi di discriminazione, di esclusione, di violenza che le bambine e le ragazze, le donne e le anziane sono costrette a subire: a casa, a scuola, al lavoro, nella politica, nelle relazioni di coppia e sociali.

Per noi donne italiane, proprio a pochi giorni dall’8 marzo, c’è un segnale importante, un’opportunità da non perdere e insieme – credo – una responsabilità: l’aumento tanto auspicato di donne in Parlamento si è finalmente realizzato. A seguito dei recenti risultati elettorali, il Parlamento italiano si tinge maggiormente di rosa, oltre che ringiovanire: alla Camera le donne crescono dal 21 al 32% e al Senato dal 19% al 30%, insomma un eletto su tre è donna. Un record nella storia della nostra Repubblica. A noi tutte e a noi tutti il compito di fare in modo che questa occasione non vada sprecata, ma che diventi sostanza capace finalmente di dare forma a quel cambiamento per cui insieme lavoriamo. Di portare quei fatti che mai ci stancheremo di chiedere e di misurare, oltre tante parole.

Simonetta Tregnago, presidente Commissione regionale Pari opportunità

8 MARZO, GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA: LE INIZIATIVE DEL VENETO

A VICENZA
La città di Vicenza celebrerà la giornata della donna con numerose iniziative in cui sono protagoniste molte associazioni e gruppi femminili presenti sul territorio. In programma fino al 14 marzo, concerti, mostre fotografiche, incontri, mostre di pittrici e ceramiste..., in tanti luoghi diversi della città: un programma intenso tenuto insieme e coordinato dalla Commissione comunale per le Pari Opportunità e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza.
Segnaliamo, in particolare, l’installazione, visibile fino al 10 marzo e situata alla Loggia del Capitaniato di piazza dei Signori, realizzata per ricordare tutte le donne vittime di violenza: un albero senza foglie riporterà i nomi delle tante donne uccise durante il 2012 e un altro albero, con molte foglie, raccoglierà i messaggi, i pensieri e le proposte lasciati dai passanti sul tema della violenza di genere.Per conoscere il calendario competo: http://www.comune.vicenza.it/vicenza/eventi/evento.php/78423

A Schio al centro i talenti femminili locali
Sono molti anche a Schio gli appuntamenti previsti per celebrare la festa della donna, riuniti sotto il titolo “Una data per ogni voce” proprio a evidenziare gli ampi coinvolgimenti tra cui lo Sportello Donna del Comune di Schio e la Commissione comunale Pari opportunità. A partire dall’8 fino al 17 marzo si darà spazio ai talenti femminili locali nella cultura, nelle professioni, nell’arte, nel teatro e nella musica con incontri, spettacoli, mercatini hobbistici e laboratori creativi.
Per ulteriori informazioni e il dettaglio del calendario

A Malo incontri per la famiglia
Mercoledì 13 e 20 marzo dalle 20.30 alla sala consiliare di Malo (via san Bernardino) incalendario due incontri promossi dal Comune, Ulss 4 e Sportello Donna dal titolo “Famiglia in crisi: la voce dei figli” e “Relazione, affetti, sessualità nell’adolescente di oggi”. Entrambi sono finalizzati a sviluppare capacità di ascolto e di comunicazione in famiglia e sono condotti da esperti psicoterapeuti e mediatori familiari.

A ROVIGO
Dedicato alle donne il cineforum di marzo
Un ciclo di film, presso il teatro don Bosco di Rovigo ogni giovedì del mese di marzo, per riflettere sul ruolo della donna nella società contemporanea, sui temi della discriminazione e della violenza sulle donne. In calendario il 14 marzo “Ti do i miei occhi”, il 21 marzo “Moolaadè” e il 28 marzo “Otello”. In ogni serata è previsto un dibattito con esperti. Gli incontri sono promossi dall’Assessorato e dalla Commissione Pari opportunità comunali insieme alla Consigliera di parità della Provincia di Rovigo e in collaborazione con Arci Rovigo.

Adria contro la violenza sulle donne
Un 8 marzo dedicato al tema della violenza sulle donne quello della città di Adria, a partire dalla mattina che alle 11.30 vedrà in piazza Cavour la performance “Danziamo insieme contro la violenza”: gli insegnanti e i ragazzi delle superiori leggeranno brani o poesie ai presenti, per poi lasciare il posto a un momento conclusivo di ballo collettivo. L’iniziativa è promossa dal Comune di Adria, con la collaborazione dell’associazione Artalide e gli istituti superiori del territorio. Alle 17 presso il circolo Unione (sempre in piazza Cavour), il convegno “Violenza di genere: uno spazio protetto a tutela della donna” che vedrà intervenire la psicoterapeuta Elena Capovilla, l’avvocato Isabella Ruzza e il presidente dell’associazione Mindfulness Franco Cucchio. Nell’incontro saranno anche illustrate le attività dello sportello “Ascolta donna”; a promuovere l’iniziativa, il Centro italiano femminile di Adria con la collaborazione del Comune.
Adria quest’anno promuove anche una nuova iniziativa: “Adria Donne”, la cui prima edizione avrà il suo momento ufficiale di celebrazione l 16 marzo alle 21 presso la sala Capponnetto di Piazzale Rovigno in quell’occasione saranno consegnati riconoscimenti ad alcune donne di Adria che si sono distinte per impegno e passione nel campo sociale, culturale e imprenditoriale.

Weekend in rosa a Crespino
È in calendario da venerdì 8 a domenica 10 marzo, presso la sala polivalente della Biblioteca civica (via Trieste 33), il “weekend in rosa” di Crespino, promosso dall’Assessorato alle Pari opportunità e dalla Commissione Pari opportunità comunali per sensibilizzare la cittadinanza e i ragazzi alle tematiche di genere, in particolare sulla violenza e il mobbing. Venerdì 8 alle 21 l’inaugurazione della mostra di pittura “Ritratti femminili: ricerca negli sguardi e nei corpi di sensazioni e messaggi sempre nuovi” di Alluviana Mazzetti, con l’intrattenimento a cura di Anna Secchiero, Giulia Ziviani e Franca Davì; sabato 9 alle 21 stessa sala, la presentazione del libro sul mobbing “Quello che non vogliamo vedere” di Roberto Andreolli; infine, domenica 10 alle 15.30 il mercatino “Creatività femminile” e la premiazione del concorso “Disegna un logo per le pari opportunità” rivolto agli alunni delle scuole di Crespino.

A VENEZIA
A Mirano iniziative per tutto il mese di marzo
Il Comune di Mirano e la Commissione Pari opportunità comunale in collaborazione con enti e associazioni propongono “Mirano marzo donna 2013”: un ricco calendario di iniziative tutte dedicate alle donne. In occasione proprio dell’ 8 marzo è in programma alle 17 presso la sala consiliare di Villa Errera “Non solo mimose” avvocate contro la violenza. Per il programma completo degli appuntamenti: http://www.comune.mirano.ve.it/infocitta/MostraNotizia.php? tab=news&pag=1&ID=3481

Marzo donna 2013 a cura del Centro Donna di Venezia
Un intero mese di eventi e iniziative aperti a tutta la cittadinanza (tranne per l’incontro al Carcere della Giudecca) a Mestre, Venezia, Venezia Lido, promosso dal Centro donna di Venezia assieme agli enti locali e alle associazioni.
Il programma è ricco e ampio: proiezioni di film e convegni, una tavola rotonda sulla moda e l’economia, la regata delle donne, spettacoli musicali e di teatro-danza, un incontro con il ministro Cancellieri, una mostra di pittura... Per avere informazioni ulteriori: http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/62741

Flash mob a Chioggia
In occasione dell’8 marzo nelle piazze di Chioggia si svolgerà un flash mob contro la violenza sulle donne, aperto a tutta la cittadinanza. A promuoverlo, il Servizio Pari opportunità e la Consulta per le pari opportunità. Musica e mimose in piazza.

A Fossalta di Portogruaro si parla di violenza
Sabato 9 marzo alle 15.45 a Fossalta di Portogruaro (via E. Marzotto 25) si terrà il convegno “Parlare di violenza, guardare al futuro con speranza” per promuovere i servizi per le vittime, attivi a livello locale e provinciale, così come gli sportelli di prima consulenza legale “Prima parla con l’avvocato”. L’iniziativa è parte del progetto “Che genere di cultura” della Provincia di Venezia ed è promosso dalla Commissione Pari opportunità della Provincia di Venezia, dal Comune di Fossalta di Portogruaro, dallo sportello “Spazio donna”, dalla Commissione Pari opportunità comunale, dal Consultorio familiare Ulss 10 e l’associazione D. M. Labor.

A Cavallino Treponti focus su donne e lavoro
Proseguono gli appuntamenti di “Lavoro istruzioni per l’uso” presso il centro sociale polivalente di Cavallino Treponti località Ca' Savio: mercoledì 20 marzo alle 20.30 in calendario “Figli al lavoro: riflessioni educative sull’opportunità del lavoro stagionale” e la presentazione dei progetti del laboratorio giovani e mercoledì 10 aprile alle 20.30 “I giovani e il lavoro che cambia: contratti, busta paga, indennità di disoccupazione”. Il ciclo di incontri è promosso dal Comune di Cavallino Treponti, la Commissione Pari opportunità comunale, lo sportello Spazio Donna, il Centro di consulenza familiare litorale e il Laboratorio giovani della Consulta dei giovani “Noi Altri”.

A Mestre si fa il punto sulle pari opportunità
Giovedì 14 marzo si terrà dalle 9.30 alle 13 all’auditorium del Centro servizi 1 della Provincia di Venezia a Mestre (via Forte Marghera 191) il workshop formativo “Donne in genere”, parte del progetto “Che genere di cultura”. Tra i relatori Cristina Greggio, vice presidente della Commissione regionale Pari opportunità, e Sandra Miotto, Consigliera di parità regionale. Obiettivo dell’incontro, fare il punto sulle pari opportunità e capire come coinvolgere le donne nella vita politica e socioeconomica del Paese e rafforzare la rete di parità.

Per conoscere la rete delle pari opportunità di Sottomarina
Venerdì 15 marzo alle 16.30 al Palazzo Kursaal si terrà il convegno dal titolo “Le pari opportunità si incontrano”, sempre parte del progetto “Che genere di cultura”. A promuovere l’iniziativa, che vuole fare conoscere le realtà che operano sul territorio per le pari opportunità e promuovere la partecipazione femminile alla vita socioeconomica e politica, sono la Provincia di Venezia, la Commissione Pari opportunità provinciale, il Comune di Chioggia, la Consulta Pari opportunità di Chioggia, i Comuni di Cona e di Cavarzere.

A VERONA
Incontri spettacoli ed eventi in città fino a metà marzo
Torna come ogni anno nella città di Verona la rassegna “Ottomarzo femminile, plurale”, quest’anno in calendario fino a sabato 16 marzo presso il palazzo della Gran Guardia, il Teatro Camploy e altri luoghi cittadini. Il calendario è come sempre fitto e articolato, tra incontri culturali e presentazioni di libri, spettacoli e performance musicali e teatrali, sfilate di moda e gioielli....
A promuoverlo è l’Assessorato alle Pari opportunità del Comune di Verona, in collaborazione con Commissione Pari Opportunità della Provincia, Consigliera di parità, Consulta delle Associazioni Femminili di Verona, CGIL, CISL, UIL, AIED-Associazione Italiana per l'Educazione Demografica, Associazione Le Fate, CIF-Centro Italiano Femminile, Circolo della Rosa, Disegnare Musica Ensemble, Apeiron, Associazione culturale La Foglia, GALM-Gruppo di Animazione Lesionati Midollari, Il Filo di Arianna, Murmure Teatro, Le Donne del Vino, Telefono Rosa.
Per conoscere tutte le iniziative e il calendario completo: http://www.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=37279

A Casaleone un incontro sulla disparità di genere salariale
È in calendario domenica 10 marzo alle 16.30 presso la sala Conferenze del centro Arcobaleno di Casaleone (via Vittorio Veneto 93) il convegno “Salario e lavoro una differenza di genere”. Tra i relatori la presidente della Commissione regionale Pari opportunità Simonetta Tregnago, assieme alla consigliera Pari opportunità del Comune di Verona Maria Luisa Perini. A promuovere l’iniziativa l’Assessorato alla Cultura con delega alle Pari opportunità di Casaleone nell’ambito del progetto “Donne, l’impegno e la speranza per una cittadinanza attiva”.

A PADOVA
A Ponte San Nicolò un mese di appuntamenti rosa
Numerose anche le iniziative proposte dall’Assessorato alla Cultura e alle Pari opportunità di Ponte San Nicolò insieme alle realtà del territorio. Alle 20.00 dell’ 8 marzo al centro civico “Rigoni Stern” (piazza Liberazione 1) si ricorderanno, con alcune letture, i cento anni del Gruppo donne locale. L’11 e il 18 marzo alle 20.45 alla sala comunale di Sant’Angelo di Piove (via Caselle 21/b) sono in calendario due incontri gratuiti per le donne che vogliono condividere l’esperienza della separazione; sabato 16 marzo alle 21 presso la sala civica Unione europea di Ponte San Nicolò (viale del Lavoro 1) andrà in scena la commedia “Le Impiegate” della Compagnia della Torre. Infine il 22 marzo alle 21 al centro civico “Stern” la presentazione del libro di poesie “E ci sono angeli” di Maria Luisa Daniele Toffanin.

Menopausa: no ai pregiudizi
Alla Fornace Carotta di Padova (via Siracusa 61) l’8 marzo alle 20.45 una conferenza aperta a tutti per sfatare i pregiudizi sulla menopausa dal titolo “Meno-pausa? Meno storie! Miti antichi e attuali pregiudizi”, a cura di Pervinca Rizzo specialista in Ostetricia e Ginecologia e Luciana Percovich, scrittrice e saggista. L’incontro è promosso dall’associazione culturale Chandra Itinerari Yoga, con il patrocinio del Comune di Padova – Assessorato alla Partecipazione e in collaborazione con Arci Padova.

A TREVISO
Una serie di incontri per ridare sicurezza e consapevolezza alle donne
Parte il 7 marzo e prosegue fino ad aprile il ciclo di appuntamenti intitolato “Affrontiamo la ripresa, il ruolo della donna. Strategie e nuove sfide”, promosso e organizzato dalla Commissione Pari Opportunità sovracomunale della Pedemontana e dell'Asolano. Obiettivo dell’iniziativa, che farà tappa via via a Maser, Possagno, Borso del Grappa, è focalizzare l’attenzione sulle crescenti problematiche legate alla crisi economica e al difficile ruolo della donna sia nel mondo del lavoro che tra le mura domestiche. Si suggeriranno anche strategie per migliorare la comunicazione con gli altri, per affermare il proprio ruolo e riappropriarsi dell’autostima. E ancora, una particolare attenzione sarà data agli strumenti per la ricerca del lavoro.

Il “tavolo rosa” in prima linea per le donne in politica
I Comuni di Montebelluna, Volpago del Montello, Giavera del Montello, Caerano di San Marco, Trevignano e Valdobbiadene, tutti parte del “Tavolo rosa” intercomunale, organizzano serate di formazione, e sensibilizzazione, sul tema donne e politica dal titolo “...Oggetto donna. Donne e ruoli di potere: i vantaggi della parità”. Due i filoni: la relazione tra potere/partecipazione e tra comunicazione/rappresentazione delle donne nei ruoli di potere. Durante le serate si condivideranno idee e spunti concreti per riflettere sulle azioni che le istituzioni possono mettere in atto con l’obiettivo di una cultura partecipativa: strumenti pratici e iniziative locali per favorire la qualità della partecipazione politica delle donne nei ruoli di alto profilo istituzionale.
A Valdobbiadene mercoledì 13 e 20 marzo alle 20.30 presso Palazzo Piva (via Piva 53); a Trevignano venerdì 5 aprile, mercoledì 10 e 17 aprile alle 20.30 presso villa Onigo (via monsignor Mazzarolo 5). A chiudere il ciclo di appuntamenti, venerdì 19 aprile alle 20.30 presso l’auditorium della biblioteca comunale di Montebelluna il convegno conclusivo del progetto “Voci di genere”.
NOTA: Le segnalazioni arrivate sono state davvero molte, tanto da averci costretto a una selezione. Per la tempistica di arrivo delle informazioni e di invio della newsletter si sono privilegiate le iniziative in calendario dall’8 marzo, quelle aperte a tutta la cittadinanza, gratuite, di particolare valenza per i temi trattati, la tipologia di evento, gli attori coinvolti.



 



Data ultimo aggiornamento: 11/09/2013

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html