NUOVO SOPRALLUOGO A PERAROLO. L'ASSESSORE ALLA PROTEZIONE CIVILE: "CONTINUA MASSIMO IMPEGNO PER LA SICUREZZA"

Comunicato stampa N° 164 del 13/02/2018
(AVN) – Venezia, 13 febbraio 2018

E’ stato effettuato in mattinata un nuovo sopralluogo alla frana della Busa del Cristo di Perarolo. L'assessore regionale alla Protezione Civile, insieme ai tecnici di Genio Civile, Difesa del Suolo e Protezione Civile regionale e provinciale, ha accompagnato in perlustrazione anche personale del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e il prof. Nicola Casagli del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Firenze e il prof. Antonio Galgaro del Dipartimento di Geoscienze dell’Università di Padova.

"Continua il nostro estremo impegno per dare sicurezza alla situazione - ha spiegato l'assessore - circa la quale, come dimostrano queste ripetute verifiche sul campo, non vogliamo lasciare nulla al caso. L'utile confronto valorizzato dagli ulteriori pareri raccolti oggi conferma la bontà dei ragionamenti tecnici finora svolti ma anche l'assoluta importanza del sistema di monitoraggio da noi attivato che sia i rappresentanti del Dipartimento Nazionale che quelli delle Università hanno esplicitamente evidenziato come preziosissimo".

"Circa il futuro – ha aggiunto - posso dire che, per quanto riguarda i nostri interventi, siamo fin d'ora pronti a partire con il drenaggio dell'acqua dal corpo di frana, fondamentale per rallentare notevolmente il movimento franoso anche se non sarà possibile eliminarlo del tutto".

"In relazione ai costi – ha concluso l'assessore - ci stiamo muovendo con il governo per avere le coperture e in tal senso abbiamo già inserito il nostro progetto nel Rendis. In attesa di conferme romane, comunque anticiperemo noi le somme necessarie. In tal senso ho già chiesto ai tecnici di impegnare sul nostro bilancio un milione di euro".



Data ultimo aggiornamento: 13/02/2018

difesa del suolo frane gianpaolo bottacin protezione civile
Archivio Comunicati
Notizia n. 210 del 23/02/2018

ASSESSORE VENETO ALL’AMBIENTE: “L’USO DEL CSS NON LO HA VOLUTO LA REGIONE, NOI APPLICHIAMO LE NORME COMUNITARIE E STATALI E NON IN MODO INDISCRIMINATO”

23/feb/2018 | Gianpaolo Bottacin assessore ambiente regione veneto CSS combustibile ottenuto dal trattamento dei rifiuti solidi urbani norma europea 2013 legge nazionale italiana indistintamente applicato con prudenza attente valutazioni e verifiche autorizzazioni impianti sono di competenza delle Province

Notizia n. 209 del 23/02/2018

METEO. STATO DI ATTENZIONE PER NEVE E PER VENTO IN PIANURA

23/feb/2018 | meteo attenzione neve forte vento ghiaccio protezione civile

Notizia n. 208 del 23/02/2018

REGIONE VENETO E ANAS FIRMANO ACCORDO PROGRAMMATICO E PROTOCOLLO D’INTESA PER COLLABORAZIONE NELLO SVILUPPO INFRASTRUTTURALE E PER LA GESTIONE DELLA RETE STRADALE REGIONALE

23/feb/2018 | Luca Zaia Elisa De Berti Si è svolto oggi a Palazzo Balbi a Venezia l’incontro per la firma di un Accordo Programmatico e di un Protocollo di intesa tra Regione Veneto e Anas, che rafforzano la reciproca collaborazione in materia di infrastrutture viarie. L’Accordo Programmatico sottoscritto tra il Presidente della Regione Veneto e l’Amministratore Delegato di Anas, Gianni Vittorio Armani, prevede una serie di azioni che saranno attivate per promuovere e garantire la migliore fruibilità della rete stradale in Veneto, assicurando adeguati investimenti per la riqualificazione della rete esistente e individuando nuovi investimenti per l’ammodernamento della stessa

Notizia n. 207 del 22/02/2018

SANITA’. MEF SBLOCCA 86 MILIONI PER IL VENETO. ASSESSORE REGIONE “NESSUN REGALO. GUADAGNATI CON LA VIRTUOSITA’. RESTITUITO L’1% CHE IL MINISTERO TRATTIENE OGNI ANNO SUL FONDO SANITARIO NAZIONALE”

22/feb/2018 | SANITA’. MEF SBLOCCA 86 MILIONI PER IL VENETO. ASSESSORE REGIONE “NESSUN REGALO. GUADAGNATI CON LA VIRTUOSITA’. RESTITUITO L’1% CHE IL MINISTERO TRATTIENE OGNI ANNO SUL FONDO SANITARIO NAZIONALE”